Annunciazione – riflessione n. 3

Affresco in Oleggio (Novara – Italia)

Oggi 8 dicembre la Chiesa cattolica ha riflettuto sul seguente capitolo del Vangelo secondo Luca (1,26):

“”In quel tempo, l’Angelo Gabriele fu mandato da Dio in una città della Galilea, chiamata Nazareth, ad una vergine, promessa sposa di un uomo della casa di Davide, di nome Giuseppe.

La vergine si chiamava Maria. Entrando da lei disse:” Rallegrati, piena di grazia: il Signore è con te”

A queste parole ella fu molto turbata e si domandava che senso avesse un saluto come questo. L’Angelo le disse:” Non temere, Maria, perché hai trovato grazia presso Dio. Ed ecco, concepirai un figlio, lo darai alla luce e lo chiamerai Gesù. Sarà grande e verrà chiamato Figlio dell’Altissimo; il Signore Dio gli darà il trono di Davide suo padre e regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe ed il suo regno non avrà fine.””

* * * *

Inizia così la storia di Gesù, uomo come noi, figlio di Dio, nato 2020 anni fa da una giovane donna di nome Maria, che ebbe il coraggio di accettare il progetto divino annunciato dall’Angelo Gabriele.

E se Maria non avesse accettato la proposta, così difficile, piena di incognite e di pericoli, cosa sarebbe accaduto? Gesù sarebbe nato ugualmente, forse da un’altra donna? Mistero!

Una cosa è certa: grazie a Maria l’umanità ha avuto il dono di Gesù, salvatore del mondo, luce di verità della nostra vita, liberatore dai vincoli creati dagli uomini, dalle regole antiche incapaci di comprendere le vere esigenze dell’uomo, guida verso un cammino di salvezza eterna attraverso la carità.

Ognuno di noi può immaginare di essere al posto di Maria e di sentirsi chiamare per nome con queste parole: “…(nome)… rallegrati, il Signore è con te”.  Allora noi cristiani comprenderemo di essere avvantaggiati, di essere stati “eletti”, di avere un buon motivo di essere lieti perché abbiamo avuto la fortuna di incontrare Gesù e di potere mettere in pratica i suoi insegnamenti di vita immortale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.