PERDERE, ma poi RITROVARE

Tutti abbiamo sperimentato almeno una volta nella vita l’esperienza dello smarrimento di qualcosa di importante.  Possono essere le chiavi di casa, le chiavi dell’auto, il cellulare, un anello, dei monili, una borsa di documenti, un portafoglio, un oggetto caro o un affetto.

Irrompe l’ansia, si cerca di fare mente locale sugli ultimi movimenti, si fa ricorso alla memoria per trovare l’ispirazione giusta e ritrovare subito l’oggetto smarrito: ma niente! Si cade nell’irrazionalità.  Si gira a vuoto da una parte all’altra, si ripercorrono gli ultimi passi, guardando negli angoli più impensabili e disparati. Ma dove sarà finito? Boh!! Eppure deve essere da qualche parte. Sopraggiunge il dubbio che quanto smarrito sia stato oggetto di furto con destrezza. L’angoscia cresce. La pressione arteriosa pure. Una vampata di calore ti pervade e la rabbia ti acceca. È troppo importante quello che si è smarrito.

Calma!

Dopo un periodo di tempo, breve o anche lungo, ecco che il bene perduto viene ritrovato . E dov’era? Li, quasi al suo posto e solo un temporaneo e strano accecamento aveva impedito di vederlo subito. Come se ci fosse stato lo zampino di qualcuno, come se quell’oscuramento fosse stato un segno per farci comprendere il reale e grande valore dell’oggetto o sentimento perduto, che solo in seguito al ritrovamento torna ad assumere l’importanza originaria, prima dimenticata o sottovalutata.   

E allora, morale della favola: è facile smarrire un oggetto prezioso per distrazione, routine, poco interesse. Lo stesso vale per la stima o l’amore di una persona. Ma una cosa è certa: il bene perduto se è veramente importante lo si può ritrovare con la volontà, la pazienza, la cura del proprio comportamento, forse con qualche rinuncia. Ma bisogna volerlo, e i risultati quasi sempre arrivano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.