Bosco

Lo sguardo, alto,

si ferma interrotto

da un mare di foglie

che, tremolante,

filtra la luce che vuole.

Faggi svettanti

puntano al cielo

cime congiunte,

come mani da secoli protese

alla ricerca del sole.

E nella cupa penombra,

un freddo ruscello

scorre testardo,

mentre il silenzio del bosco

sussurra,

ripetendo la mia piccolezza.

Francesco Grano

(1981)